Il mocassino, la storia della calzatura più amata degli ultimi anni

Seleziona la tua lingua: 




Il Mocassino, La Storia Della Calzatura Più Amata Degli Ultimi Anni

Pubblicata il: 28/07/2014

È una calzatura intramontabile, un vero cult unisex che ha conquistato tutte le fasce d'età e le diverse classi sociali, il mocassino. Questa scarpa elegante, ma al contempo versatile, viene proposta in tanti modelli, soluzioni cromatiche, materiali che riescono a soddisfare le più diverse esigenze. Si va dal mocassino made in Italy in pelle, raffinato e sofisticato, da abbinare con abiti sobri total black per una serata chic, o colori neutri per cene di lavoro, a quelli morbidi, anche la suola, dal look estivo e sportivo, per una passeggiata sul molo o in riviera. Scamosciati per chi vuole dare un tocco particolare al proprio stile, magari declinando i colori pastello secondo il resto dell'abbigliamento.

 

Ma qual è l'origine del mocassino? Forse chi da ragazzino ha visto film di cow boy un'idea se la sarà già fatta. Infatti, i mocassini, sono stati ideati dagli indiani d'America. Questi erano soliti fasciarsi i piedi con un unico scampolo di pelle di daino, estremamente morbido, ma anche molto resistente nel quale veniva inserita una suola molto flessibile. Quasi contemporaneamente anche i lapponi iniziarono a utilizzare una calzatura molto simile, ricavandola però da vari pezzi di cuoio cuciti insieme. Furono però i caseari norvegesi a rendere più conosciuta questa calzatura. Attorno agli anni '30 un'azienda statunitense si ispira a questi modelli e sdogana il mocassino quasi come lo conosciamo oggi.

 

Il modello con la mascherina a forma di labbra non trova subito riscontro e i mocassini vengono declassati a ciabatta. Fu quindi Fred Astaire, indossandoli con audacia assieme al frac che li riporta in auge ballando il tip tap. Subito dopo gli studenti dei campus impazziscono letteralmente per queste calzature che entrano di diritto nel look studentesco per il tempo libero. Curiosa la variante con moneta divenuta celebre negli anni '70. Attualmente il modello più comune è quello Oxford con lacci e frange, basso ed elegante per lui, esclusivo e con tacco per lei.

Torna alla lista delle news